Crea sito

Bio


 

Bio Alessio Lasio

Alessio Lasio (Cagliari 1 Ottobre 1982) è un cantautore, pianista, fisarmonicista e arrangiatore italiano.

Esordi

Alla tenera età di 8 anni scrive le prime canzoni, con l’aiuto di una piccola tastiera elettronica.
Dal 1996 al 1999, studia pianoforte con 2 docenti di conservatorio.
Il pianoforte e le tastiere sono la sua vita, come lo è anche il canto e la fisarmonica.
Strumento che impara da autodidatta importando le tecniche pianistiche e quelle tramandate.

 

Esperienze musicali.

 

Nel 1999, lo zio, anch’esso musicista, lo indirizza sulla strada dei live nei locali e nelle piazze della Sardegna.
  • Nel 2004 decide di presentarsi al Festival di Castrocaro con un brano scritto e arrangiato da lui. Si intitola ”La Voce del Deserto”. Il beat con influenze rock orientali, passa alle semifinali ma non in finale.
Nello stesso periodo, durante una master class, conosce il maestro Elio Polizzi.
‘Compositore di colonne sonore tra cui “Delta force commando”. Maestro di Claudio Baglioni e Nek nonchè docente dell’Accademia Filarmonica di Bologna). Con lui, studia tecniche teoriche e pratiche-dal canto al videoclip- dalla composizione alla produzione discografica.’
  • Nel 2005 incide il suo primo album di inediti auto prodotto e registrato nel suo piccolo studio casalingo. Partecipa a un programma televisivo regionale portandosi a casa 3 vittorie consecutive.
  • Nel 2006, partecipa al “Premio Musicultura” con il brano ”La Notte di San Lorenzo”.
    Questo brano rimane per l’autore, un frammento indelebile nel suo percorso da artista.
  • Negli anni 2007-2008 decide di perfezionarsi con il canto e si iscrive alla scuola Namm di Cagliari.
Il 2008 per lui è un anno pieno di soddisfazioni e non si perde d’animo.
Nello stesso anno è socio e fondatore dell’associazione culturale SAD Music che si occupa di intrattenimento e spettacoli.
Infatti decide di partecipare nuovamente al Festival di Castrocaro ma questa volta in duetto. Riadatta un brano scritto 4 anni prima dal titolo“Io canto la luna”. Brano orecchiabile con un testo semplice e poetico, ispirato a uno dei libri di Edgar Allan Poe.
Nel 2009, collabora con Lorenzo di Lucia (autore di canzoni per Laura Pausini e Gianni Morandi). Da questa collaborazione, nasce il brano “Rendimi tu” dove Alessio scrive la parte musicale e gli arrangiamenti.
  •  “Rendimi tu” è un pezzo fragile e intenso. Silvia Mezzanotte (attuale cantante dei Matia Bazar) ne rimane colpita e pubblica una piccola recensione. Nel 2009, Alessio porta questo brano al contest musicale in onda su sky “Music Choice”vincendo il 3° posto.
Intanto, partecipa ai vari concorsi e scrive nuovi pezzi. Continua a suonare in un’orchestra di musica da ballo oppure come solista o duetto, nelle piazze e nei locali.
  • Nel 2010 è fondatore insieme ad altri tre suoi amici, del gruppo Domo Mea. Con i Domo mea produce e arrangia il loro primo album intitolato “Paxi Mia”che raccoglie 3 inediti e 7 cover riarrangiate. I Domo mea sono un gruppo etno pop e anche i brani inediti dimostrano l’impegno costante e preciso della band.
  • “Fiza e sa luche” ne è la testimonianza. Con il testo e la musica scritti da Alessio, il brano racconta le impressioni di un emigrante che lascia la sua isola per cercare fortuna, ma nel cuore ha sempre il desiderio di tornare e ripercorrere le sue origini.

 

Dal 2010 ad Oggi

A Novembre del 2010, conosce il grande musicista e amico Amedeo Bianchi, nonché sassofonista di Antonello Venditti, Edoardo Bennato, Eugenio Finardi ed Eros Ramazzotti.
Con Amedeo Bianchi inizia lo studio di Produzione Musicale della durata di 4 anni.
Amedeo riconosce e valorizza le umili note di Alessio, che si affaccia timidamente nel mondo della musica. La collaborazione si fa interessante, quando nel pezzo strumentale “Albeggiando”Amedeo regala all’autore, un esecuzione indelebile del suo sax, tra i suoni di pianoforte e atmosfere lounge.
Dal 2010 in poi continuano le collaborazioni.
Infatti Alessio collabora con l’arrangiatore e compositore marchigiano “Emilio Munda”(compositore per la Universal e la Sony di Francesco Renga, Umberto tozzi etc).
  • Nel 2011 iniziano le prime pubblicazioni con le edizioni musicali di musica da ballo e importanti partecipazioni ai programmi di Canale Italia. Merito dell’alchimia che si è instaurata con l’autrice di Macerata “Arianna Menghi”. Con Arianna nascono tanti brani, tra cui “L’anima del mare”,“Dolce musica”,“Non capisco”. I brani racchiusi in vari album, saranno poi cantati e riproposti dalle varie Orchestre della Lombardia, Veneto e Piemonte in tutta Italia. Un importante collaborazione e contratto editoriale è stata con le Edizioni musicali Bagutti .
Nello stesso anno esce la raccolta per bambini “Il Gran Palio delle regioni”, edito da San Paolo, dove la Sardegna viene rappresentata in tutta Italia con un brano scritto da Alessio. Il brano si intitola “Ajo’ a Ballare” .
Non contento della sua voce, la voglia di perfezionarsi si fa sempre più pressante.
Ecco che conosce a Giugno del 2011 Michele Fischietti.
Michele fischietti è un vocal coach certificato (SLS) che segue tutt’ora Alessio, perfezionando la sua tecnica vocale.
Da questa vicenda infatti, nasce un libro pubblicato dal padre di Chiara che ha voluto abbracciare con la canzone, in una vera e propria campagna di sensibilizzazione, un tema molto dedicato come quello di chi perde la vita a causa dell’alta velocità.
  • Nel 2014 nasce una collaborazione con il chitarrista di flamenco “Claudio Deoricibus” dove Alessio cura gli arrangiamenti del brano “Mariahm de Chocolate”. Il brano, prodotto da Mas produzioni, da l’input a una formazione di flamenco che si avvale dello stesso Claudio Deoricibus alla chitarra, Basilio Scalas alle percussioni e Alessio Lasio alla fisarmonica e voce.
Nello stesso anno, Alessio scrive e arrangia il brano “Jparty” che prende il nome dell’agenzia di animazione con la quale ha avuto modo di collaborare. “Jparty” è stato prodotto da Mas produzioni, registrato allo Sonusville e masterizzato da Maurizio Biancani alla Fonoprint di Bologna.
Nel 2014 insieme ad altri otto musicisti nasce la formazione dei KARISMA che porta nelle piazze uno spettacolo di varietà completo di corpo di ballo.
Nel Febbraio del 2016 scrive e registra la sigla ‘Una storia fantastica’ di un programma radiofonico chiamato Arcobaleno Weekend.
Ad Aprile 2016 registra e suona negli album ‘En Tu Alma’ e ‘Mosaic of Guitars’ di Claudio Deoricibus.

 

2017

A Febbraio di quest’anno decide di partecipare ad una masterclass di Bungaro Stage a Roma di di scrittura, interpretazione e produzione musicale.
A Marzo registra con la collaborazione di Amedeo Bianchi e Massimo Caso, presso lo studio di registrazione ”Il Cortile” di Milano due brani inediti ”Fiza e sa luche” e ”La voce del deserto” per poi partecipare alle selezioni della Fondazione Estro Musicale.
Partecipa alle selezioni di Sanremo e arriva in semifinale con il brano inedito ”Ma che senso ha”.

 

 2018

 

La Fondazione Estro Musicale premia il suo brano ”Fiza e Sa Luche” , lo stesso brano vince il premio di ”’Miglior Inedito”alla Festa della Musica 2018.

Realizza il video del suo brano inedito ”Ma che senso ha” in collaborazione con Franco Cristaldi.

Fonda la sua orchestra ”Alessio e i Vertigo” un organico di dieci elementi completo di corpo di ballo che ripercorre il repertorio unico della musica da ballo riarrangiata che sposa la musica leggera, studiando uno spettacolo completamente dal vivo ricco di coreografie e brani inediti.

2019

 

fisaAle